Tsitsi Dangarembga

Da wikiafrica.
Versione del 16 ott 2007 alle 12:43 di Iopensa (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Tsitsi Dangarembga nasce nel 1959 nell’ex Rhodesia, attuale Zimbabwe, nella città di Mutoko. Trascorre la sua infanzia in Inghilterra e frequenta una scuola britannica fino all’età di sei anni, poi, tornata alla patria natale, conclude la formazione primaria in una Scuola Missionaria a Mutare. Solo più tardi tornerà in Inghilterra per studiare Medicina a Cambridge. Nel 1980, per la seconda volta, fa ritorno al suo paese proseguendo i suoi studi e laureandosi in psicologia all’Università di Harare. In questi anni entra a far parte del gruppo teatrale affiliato all’università e inizia a scrivere i suoi primi testi teatrali. Nel 1983 scrive e dirige un pezzo intitolato “The Lost of the Soil” e diviene un membro del gruppo teatrale chiamato Zambuko, diretto da Robert Mc Laren, partecipando alla produzione di due pezzi teatrali: “Katshaa!” e “Mavambo”. In questi anni inizia anche a scrivere un breve racconto intitolato “The Letter” e “She no longer Weeps” pubblicati rispettivamente nel 1985 e 1987. Il suo grande successo sarà un romanzo pubblicato nel 1989, all’età di 25, “Nervous Conditions”. Questo romanzo è il primo ad esser pubblicato in inglese da una donna nera e vince il Commonwealth Writers Prize per la Sezione Africana. In seguito, la scrittrice fa un viaggio a Berlino dove continua i suoi studi alla Deutsche Film und Fernseh Akademie in cui studia regia. Qui dirigerà vari film e documentari per la televisione tedesca, in particolare il film “Everyone’s Child”, trasmesso in tutto il mondo in vari Festival, incluso il Dublin Film Festival.